Attività

Una panoramica su tutti i nostri corsi
Total Body
Chi pratica il body building da tempo, generalmente è abituato ad un allenamento specifico per ogni tipo di muscolo del corpo umano. Solitamente una giornata di lavoro in palestra dura da circa 1 ora a massimo 1 ora e trenta minuti. In questo lasso di tempo il culturista allena da 2 a 3 muscoli come ad esempio pettorali e tricipiti o spalle e bicipiti. Se parliamo di Total Body dobbiamo ragionare in maniera completamente diversa sia in ambito fitness sia in ambito del body building.

Total body Workout
La lezione Total body workout è tutta rigorosamente a ritmo di musica. Il Total Body workout è una lezione allenante molto completa che combina tecniche di esercizio finalizzate al condizionamento muscolare, unitamente al miglioramento dell’attività cardiovascolare e alla forma estetica complessiva del corpo. Il Total body workout è quindi un allenamento generale che include sia l'aspetto cardiovascolare sia la resistenza fisica e sopratutto la tonificazione. Grazie all’utilizzo di attrezzi fitness quali manubri, cavigliere, elastici e palla medica, La musculatura di tutto il corpo è allenata con questo tipo di allenamento. La dinamicità del lavoro nel Total body workout, abbinata all'impiego di carichi esigui, lo rende un'attività aerobica a tutti gli effetti, simile (da un punto di vista della sollecitazione) ai lavori in circuito. Tuttavia ai classici benefici propri del lavoro aerobico, si somma una maggiore intensità nella stimolazione delle masse muscolari, riuscendo al contempo a migliorarne la tonicità e sollecitando la resistenza anaerobica locale. Anche in questo caso non è secondaria la stimolazione sul fronte della coordinazione, con input continui da un punto di vista della percezione del senso del ritmo e della coordinazione intersegmentaria.
Cross Training
Con il termine “cross training” si indica un programma di allenamento che comprende differenti gesti atletici. Nella preparazione atletica moderna il cross training è ormai utilizzato in tutte le discipline sportive; quasi tutti gli atleti di qualsiasi livello e di qualsiasi disciplina utilizzano il body building per aumentare la potenza del loro gesto specifico, e la corsa per migliorare la loro resistenza.

Qual è il principio che rende il cross training efficace?
L'alternanza delle discipline sportive porta ad un incremento nel potenziale organico generale, sempre in fase crescente, perché ogni giorno gli stimoli specifici sono differenti (s'impegna la muscolatura in modo differente o addirittura si utilizzano muscoli diversi), ma si mantiene alto il training centrale (sistema cardiorespiratorio, stimolazione ormonale ecc.). Stimoli motori ogni giorno diversi porteranno ad un incremento del livello di fitness generale: impegnando muscoli differenti in ogni seduta faciliteremo il recupero dalle microlesioni che l'attività fisica crea sul tessuto muscolo-tendineo, riducendo la possibilità di insorgenza di infortuni.

L'allenamento incrociato o “cross-training” è quella tecnica d'allenamento che permette, attraverso la pratica di diverse discipline sportive, anche in contrasto fra loro, d'incrementare il livello performante o di fitness di partenza. L'idea di base nasce dagli albori del triathlon, quando atleti impegnati nelle tre attività dimostravano di poter ottenere prestazioni elevate nelle singole discipline. Si iniziò a studiare come un allenamento basato su un gesto atletico (per esempio la corsa) potesse migliorare le prestazioni in una disciplina differente (per esempio il nuoto). Con il termine “cross training” si indica un programma di allenamento che comprende differenti gesti atletici. Nella preparazione atletica moderna il cross training è ormai utilizzato in tutte le discipline sportive; quasi tutti gli atleti di qualsiasi livello e di qualsiasi disciplina utilizzano il body building per aumentare la potenza del loro gesto specifico, e la corsa per migliorare la loro resistenza. L'allenamento incrociato o “cross-training” è quella tecnica d'allenamento che permette, attraverso la pratica di diverse discipline sportive, anche in contrasto fra loro, d'incrementare il livello performante o di fitness di partenza. L'idea di base nasce dagli albori del triathlon, quando atleti impegnati nelle tre attività dimostravano di poter ottenere prestazioni elevate nelle singole discipline. Si iniziò a studiare come un allenamento basato su un gesto atletico (per esempio la corsa) potesse migliorare le prestazioni in una disciplina differente (per esempio il nuoto).
Functional Training
Il corpo è fatto per muoversi liberamente nello spazio, utilizzando contemporaneamente diverse catene muscolari e compiendo azioni più o meno complesse su tutti i suoi tre piani (sagittale, frontale e orizzontale). Quindi, un qualcosa di molto differente dal classico allenamento in sala pesi, in cui i vari macchinari isotonici ci costringono a effettuare esercizi che isolano i singoli muscoli, attivandoli per altro su un unico piano. Ebbene, il functional training, al contrario, utilizza degli esercizi che permettono di usare il corpo in modo simile alla gestualità quotidiana e migliora la condizione fisica in modo tale da permettere a chiunque di affrontare al meglio le situazioni che si presentano nella vita reale: sollevare la borsa della spesa, spostare un mobile, saltare un ostacolo, correre per non perdere un tram, afferrare un oggetto al volo, salire su uno sgabello.

Essendo il nostro corpo costretto ad affrontare contesti molto differenti tra loro, l’allenamento deve essere globale e svilupparsi, per garantire un condizionamento completo, su movimenti altrettanto vari, finalizzati a migliorare tutte le capacità fisiche dell’organismo. Per raggiungere questo obiettivo si utilizzano, in sincronia e sinergia, il maggior numero di muscoli possibile, permettendo così di sviluppare movimenti più forti, più veloci, più coordinati, resistenti, elastici e potenti. Tutto ciò garantisce a qualunque atleta di migliorare le proprie prestazioni nello sport praticato e a qualunque persona di migliorare la propria qualità di vita.

L' allenamento
Si inizierà con esercizi base, a corpo libero e con carichi bassi, facendo particolare attenzione a non sovraccaricare la colonna tramite la stabilizzazione del core, accompagnata da una respirazione diaframmatica. Comprenderanno esercizi di spinta, trazione e sollevamento di pesi, squat, swing, lanci di pesi dal petto e da sopra la testa, trazioni alla sbarra, piegamenti a terra, saltelli a piedi uniti e alternati, affondi. Solitamente si lavora a circuito, con 10 – 15 stazioni e un lavoro specifico di una trentina di secondi per stazione, da ripetere inizialmente tre volte.

Allenamento di ultima generazione, su circuito, ad alta intensità per lo sviluppo di forza, potenza, velocità, resistenza, coordinazione, agilità, equilibrio. Miglioramento delle proprie capacità fisiche e risultati estetici come dimagrimento e tonificazione
Step Coreo
Lo step coreografico è una disciplina divertente, sempre nuova, che fa sudare e bruciare tantissimo. Ha il merito di utilizzare l'ora dedicandola totalmente alla costruzione di una piccola e semplice coreografia che tiene impegnata la mente, distraendola da preoccupazioni quotidiane. Nel contempo l' attività aerobica diventa sempre più elevata fino ad arrivare ad un picco massimo, per poi scendere nella parte finale, col risultato che si bruciano molte calorie senza avvertire la fatica. Oltre a favorire il dimagrimento, questa attività porta ad altri benefici: si acquisisce la capacità di coordinazione, si tonificano i polpacci, le gambe e i glutei, fa molto bene al cuore e alla circolazione in generale, la respirazione diventa più fluida e i polmoni più resistenti all'allenamento.

Esistono, tuttavia, delle controindicazioni. Lo step coreografico non va bene nei casi in cui la persona ha mal di schiena o traumi annessi (es. ernia al disco), problemi alle ginocchia o alle caviglie, tendiniti. In questi casi si può comunque affrontare la lezione, ma senza utilizzo dello step (la base), con la conseguenza che si suda di meno ma il dispendio energetico rimane molto elevato. Lo step coreografico, in definitiva, è un ottimo allenamento, che può rendere piacevole l'inizio faticoso dell'attività fisica e portare a dei risultati evidenti e duraturi. Vi consigliamo tuttavia di non demoralizzarvi nel caso in cui una prima lezione risulti poco chiara, perché sicuramente i passi non vi saranno del tutto familiari e la coordinazione potrebbe essere inizialmente un po' macchinosa: tenete bene a mente che i passi sono più o meno sempre gli stessi, sono solo mescolati in serie diverse, e la coordinazione si acquisisce e si migliora col tempo.

Lezione aerobica, con l'utilizzo dello step per la creazione di coreografie più o meno complesse.
Balance
Il B.F.T. (Balance Functional Fitness & Tone) è un programma di allenamento funzionale a corpo libero che utilizza la musica ed è stato studiato per la sala fitness, in modo da creare un’alternativa alle lezioni di tonificazione già esistenti, sfruttando i principi dell’allenamento funzionale e metabolico. Un allenamento intenso ed efficace, ma anche semplice e divertente, adatto ad ogni tipo di allievo.

Balance Tone Fitness
Il B.F.T. System è formato da tre protocolli di lavoro:
- B.F.T. BODY WEIGHT: formato di lezione composto da esercizi funzionali eseguiti a corpo libero
- B.F.T. STEP: protocollo che utilizza lo step come attrezzo funzionale all'allenamento B.F.T.
- B.F.T. BALANCE: programma che propone esercizi funzionali con l'utilizzo della pedana disequilibrante

Per chi preferisce un'attività più lenta, ma non per questo meno intensa, ecco un corso che mira al mantenimento del tono muscolare stimolando la muscolatura profonda attraverso la stabilizzazione ed equilibrio.
TRX
Cos'è il Suspension Training?
Nato nei Navy SEALS, l'esercizio a corpo libero con il Suspension Training sviluppa simultaneamente forza, equilibrio, flessibilità e stabilità della parte centrale del corpo. Il TRX Suspension Trainer sfrutta la gravità e il peso del corpo dell'utilizzatore per l'esecuzione di centinaia di esercizi. Allenamento con TRX Suspension Trainer Il TRX Suspension Trainer è il migliore e più originale sistema d'allenamento che sfrutta la gravità e il peso del corpo per eseguire centinaia di esercizi. Sarete voi a decidere quanto allenarvi con ogni esercizio, poiché potrete semplicemente adattare la posizione del vostro corpo per aumentare o ridurre la resistenza.

Il TRX Suspension Trainer:
- offre un allenamento completo, rapido ed efficace per tutto il corpo.
- ti aiuta ad ottenere una parte centrale del corpo solida come una roccia
- aumenta la resistenza muscolare
- è adatto a persone di tutti i livelli di fitness (dagli atleti professionisti agli anziani)
- può essere montato ovunque (palestra, casa, hotel e all'aperto)

TRX© Suspension Training è una degli allenamenti più efficace del mondo E' possibile fare lo Suspension Training con qualsiasi livello di fitness: dal paziente di riabilitazione, principiante, sportivo nel tempo libero fino al atleta professionale. L'allenamento in sospensione che sfrutta il peso corporeo per il miglioramento della mobilità, della coordinazione e soprattutto per il potenziamento del core.
Thai Boxe
Allenamento dinamico
È fondamentale il ruolo dell'istruttore, ovvero quello che regge i colpitori, che in un certo senso recita la parte dell'avversario, che crea le più svariate situazioni, dà il ritmo all'allenamento e crea le combinazioni. Oltre ad allenare le singole tecniche, i colpitori ci permettono di sviluppare allenamenti estremamente dinamici ed intensi, generalmente della durata dei round del match in vista.Simulando il lavoro di sparring, l'istruttore metterà il praticante nelle condizioni più realistiche possibili, obbligandolo alle combinazioni più diverse, sia in attacco che in difesa, variando continuamente le distanze, portandolo dalla media distanza al clinch, dalla corta alla distanza da calcio ecc. Diciamo che negli sport da contatto, ma non solo, visto che spesso vengono usati anche nelle arti marziali, l'allenamento con queste attrezzature è diventato indispensabile, essendo il modo più efficace per sviluppare contemporaneamente precisione “chirurgica”, potenza, resistenza ed esplosività, e gode di un fascino particolare che attrae tutt'ora tanti appassionati di questo tipo di discipline.

L'allenamento dei calci ai “pao”
Essendo più imbottiti e spessi permettono di assorbire più efficacemente colpi ben più potenti dei pugni, come low kick, middle kick, ginocchiate e gomitate. Questo tipo di colpitori, visto che offrono la possibilità di lavorare sia con le gambe che con le braccia, sono largamente usati per i circuiti di allenamento, che sviluppano resistenza ed esplosività nell'atleta. Particolarmente adoperati nella Muay Thay, ce ne sono di tipi più moderni con la zona d'urto curva, e di materiali ottimi e resistenti, comodissimi e pratici per un lavoro intenso e professionale.

Combinata alla kickboxing occidentale. Ottima disciplina per rafforzare il fisico e scaricare lo stress a suon di calci, pugni e ginocchiate. Adatta sia ad amatori sia ad agonisti.
Kizomba
La kizomba è un genere musicale e uno stile di danza che ha cominciato ad essere composta tra la fine degli anni 1970 primi anni 1980 in Angola, non appartiene quindi alle danze caraibiche o latino-americane. Nasce principalmente come ballo popolare, si tratta di una fusione di semba angolana (corrispondente al predecessore della samba) con stili musicali come lo zouk, derivanti dalle isole caraibiche francesi.

Origini ed Evoluzione
La kizomba è un genere musicale che ha avuto origine in Angola, ex colonia portoghese. Negli anni 1950 e 1960 in Angola si ballava nelle grandi feste, note come farras kizombadas (da cui il termine kizomba), molti stili tipici della musica angolana come il merengue angolano, il semba (musica tradizionale dell'Angola, ballata da solista e con ritmo molto veloce, gioioso e virtuoso) ed altri. La kizomba, come danza, ha origine proprio in queste feste, con famosi ballerini che hanno attinto dai diversi stili e si sono evoluti per creare nel tempo uno stile con ritmi più lenti e romantici del semba, meno tradizionale, ma più vicino ai gusti dei giovani, che ha conquistato molto rapidamente il pubblico, diventando un mix di ritmi e sapori, una danza piena di calore e sensualità che fornisce una vera e propria complicità e empatia tra le coppie. Questo stile ha cominciato ad evolversi negli anni 1980 con i gruppi che mescolavano il semba lento con il kilapanga ed hanno portato alla comparsa del ritmo noto come kizomba. A metà degli anni 1970 in Angola erano presenti truppe cubane che hanno portato il zouk, che ha influito nello stile della kizomba. Su questa base, la musica kizomba è emersa come un genere musicale più moderno e dotato di sensualità mista al ritmo africano. Differentemente dalla semba, la musica kizomba è caratterizzata da un ritmo più lento e romantico; generalmente è cantata in portoghese o creolo. A metà degli anni 1990, il termine "kizomba" cominciò ad essere usato in Portogallo per riferirsi alla musica africana in genere, che si ballava nei locali africani presenti nelle principali città del paese. Tuttavia, oggi il termine kizomba è usato per riferirsi a questo specifico genere musicale, che si balla nei locali africani accompagnato da altri ritmi africani, come il semba classico, il kuduro o afrohouse, o ritmi caraibici. Esistono diversi varianti della kizomba, ad esempio "tarraxinha" (molto bloccato) oppure "passada" (ballato più lento e più aperto) più conosciuto e praticato. Inoltre, molti paesi lusofoni hanno sviluppato una propria corrente musicale sulla kizomba.

E' il ballo del momento. Diversi stili la caratterizzano: quello ritmato ed allegro, da dove prende il nome (kizomba=festa) e quello dove un ritmo lento si mescola al ritmo africano regalando un tocco di sensualità, eleganza, connessione e magia.
Conditioning
Lo Strength & Conditioning o più semplicemente Conditioning, è un termine anglosassone che costituisce nel suo insieme un’espressione che mira a definire la completa (da intendersi come: specializzata, programmata e periodizzata) preparazione fisica di un atleta in relazione allo sport specifico. Questo termine definisce dunque la misura di quanto un atleta sia in grado di soddisfare i bisogni di produzione energetica richiesti dal proprio sport specifico. Lo scopo dello Strength & Conditioning è quindi quello di incrementare e migliorare tramite l’ottimizzazione dei sistemi energetici del corpo umano le abilità specifiche neurali e metaboliche dell’atleta a questi sistemi collegate, ovvero:
- Forza massimale
- Potenza massimale
- Forza Veloce
- Forza Resistente
- Capacità Aerobica
- Potenza Aerobica
- Potenza Resistente

Lo Strength & Conditioning in definitiva mira a coordinare al massimo delle loro potenzialità i sistemi energetici con tutti gli altri sistemi del corpo umano: nervoso, muscolare, endocrino, cardiovascolare ecc., al fine ultimo di renderli funzionali alla disciplina di riferimento, ovvero dare transfer sulla prestazione sportiva target. Un programma efficace di Conditioning per essere funzionale deve essere: 1) Specifico in relazione all’atleta (se due persone diverse seguono lo stesso programma solo una beneficerà a pieno dell’allenamento). 2) Specifico in relazione al profilo energetico dell’attività di riferimento (lavorare con produzioni di lattato minori o maggiori rispetto al proprio sport, porterà a meno risultati). 3) Specifico in relazione all’abilità su cui si vuole lavorare (ogni movimento fa riferimento a schemi motori primari, potenziare altri programmi non si traduce, spesso, in risultati significativi).

Attività Cardio-Muscolare a tempo di musica a media ed elevata intensità stile HIIT (High Intensity Interval Training) con ausilio di piccoli attrezzi (step, manubri, elastici, barre, ring, dischi, fitball). Allenamento metabolico-tonificante total body.
Fit Boxe
Si tratta di una tecnica che si può definire al contempo: esplosiva, divertente, addirittura liberatoria. Il segreto del suo successo consiste nell'intreccio di tre elementi fondamentali: l'aerobica, le arti marziali e gli innovativi sacchi a base mobile. Calci, pugni, ginocchiate, gomitate in un coinvolgente crescendo musicale che trasforma le tecniche di combattimento in una danza sfrenata. Questa è la Fit Boxe: una disciplina, quindi, che non è solo giocosa e coinvolgente, ma che consente di scaricare in maniera positiva l'aggressività accumulata nella vita di tutti i giorni. Il risultato è un mix di benessere e piacere che ci permette di essere in forma imparando, perché no, a difendersi. Praticabile in ogni centro fitness al pari dell'aerobica, la Fit Boxe, o "aerobica boxata", è un utile metodo per curare il fisico e una valida opportunità per imparare le tecniche delle arti marziali in un clima di totale spensieratezza. Lo scopo della disciplina non è quello di colpire e di neutralizzare l'avversario: calci e pugni, infatti, si arrestano sul sacco. L'obiettivo della Fit Boxe, sport praticabile ad ogni età, è proprio quello di migliorare la forma fisica attraverso un allenamento aerobico la cui durata può oscillare dai 30 ai 60 minuti (una durata inferiore non permette l'espletamento completo delle fasi di una seduta, mentre una durata superiore rischia di diventare troppo pesante).

La Fit Boxe può essere praticata essenzialmente in 2 contesti:
- come corso a se stante
- come allenamento specifico per la resistenza negli sport da combattimento.

La Fit Boxe è proponibile in ogni centro fitness al pari dell'aerobica o di altri corsi di gruppo, in quanto permette di raggiungere gli stessi risultati e di avere, inoltre, la soddisfazione di aver appreso qualcosa di utile: un efficacissimo metodo di difesa personale utile per le donne, mixaggio ottimale di musica, passi d'aerobica e tecniche di arti marziali e per gli uomini.L'aerobica boxata sta conquistando i clienti di tutte le palestre in quanto soddisfa ciò che, secondo le statistiche, sono le principali motivazioni che inducono un individuo ad iscriversi ad una palestra: - dimagrire - prevenire le malattie cardiocircolatorie e tenersi in forma - rassodare il corpo - rilassarsi e scaricare le tensioni - divertirsi - apprendere

Un'esplosione di energia in 45 minuti che ti permette di sfogare al sacco ogni tipo di stress... il tutto a ritmo di musica.
Pilates
È un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale. In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell'allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo di allenamento non si rinforzano solo gli addominali ma si rinforzano anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi. Il punto cardine del metodo è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l'addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare. Gli esercizi che si eseguono sul tappetino (Pilates Mat Work) devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, devono inoltre essere abbinati ad una corretta respirazione.+

Elementi principali del Pilates
- La Concentrazione (Concentration), massima attenzione e concentrazione in ogni esercizio, la mente deve essere il supervisore per ogni singola parte del corpo;
- Il Controllo (Control), controllo su ogni parte del corpo, non si devono effettuare movimenti sconsiderati e trascurati; - Il Baricentro (Centering o Powerhouse), sinonimo di Power House, visto come centro di forza e di controllo di tutto il corpo;
- La Fluidità (Fluidity), questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti;
- La Precisione (Precision), ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione, un lavoro a circuito chiuso dove l'insegnante deve avere continui feedback dall'allievo;
- La Respirazione (Breathing) sempre ben controllata e guidata dall'aiuto dell'insegnante come nella pratica dello Yoga (nello specifico nel Pilates si inspira nel cominciare l'esercizio e nel momento dello sforzo maggiore si espira, a differenza dello Yoga, si inspira con il naso e si espira sia con il naso che con la bocca e per ogni esercizio vi è un preciso ritmo).

Controllo, postura e respirazione per aiutare i muscoli a tenere il corpo bilanciato e fornire il supporto funzionale efficace contro i dolori muscolo scheletrici.
Cross Cardio
Cross Cardio insegna la didattica e la tecnica degli esercizi fondamentali con le sue diverse proposte di allenamento e intensità da proporre ad una vasta gamma di allievi dal più al meno allenato. Il focus è quello che Jairo ha sempre applicato nei suoi corsi di formazione sulla tonificazione e ai suoi clienti di personal trainer: “il miglioramento globale dell’ individuo”. L’allenamento si basa sull’ aspetto cardiovascolare e funzionale, mirando al cambiamento metabolico al fine di ottenere risultati fisiologici sull’ individuo e sul concetto di base che lo sviluppo della forza parte dal centro verso la periferia. L’allenamento cardiovascolare è formato da esercizi calistenici a ritmo musicale che determina insieme alla difficoltà del movimento, l‘intensità della prima parte della lezione (cardio). La seconda parte della lezione è ispirata agli esercizi di sollevamento pesi, ginnici e metabolici con diverse proposte di allenamento.

Perchè scegliere Cross Cardio?
Queste sono le caratteristiche che fanno di Cross Cardio un attività diversa dalle altre:
- E' approcciabile a qualsiasi tipo di gruppo
- E' accessibile a tutti
- Lavora in maniera semplice per il miglioramento globale del cliente
- Rispetta l'individualità di ogni persona per il miglioramento fisiologico della condizione fisica.

Nuovo metodo di allenamento cardiovascolare e funzionale, adatto a tutti, mirato al dimagrimento e al miglioramento a 360° del cliente.
Yoseikan Budo
La pratica dello Yoseikan Budo contempla sia il combattimento a mani nude che quello armato. Il combattimento a mani nude è sviluppato mediante l'insegnamento di tecniche su tutte le distanze (lunga, media e lotta a terra) comprendenti: colpi (atemi) portati con tutto l'arsenale del corpo (calci, pugni, colpi di mano, gomito, ginocchio e testa), proiezioni (tipiche delle scuole di Jūdō e jujutsu), leve articolari (tipiche delle scuole aiki), immobilizzazioni e strangolamenti sia in piedi sia al suolo. Il combattimento con le armi trae le proprie origini dalle scuole classiche di scherma giapponese (katori shinto ryu) e prevede l'uso di armi lunghe (yari, naginata, bō) della spada (katana) e di armi corte (tanbō sia singolo che doppio, coltello, nunchaku, tonfa, sai). Inoltre per permettere di esercitarsi nel combattimento oltre all'uso delle protezioni (caschetto con visiera, guantoni, conchiglia, paraseno per le ragazze, paratibie e parapiedi), è stato introdotto l'uso di armi sportive, quali il tschobo (katana), tanbo (bastone medio) e konbo (tantò), che ripropongono le dimensioni dei corrispettivi reali ma sono rivestite da una leggera imbottitura che le rende pressoché innocue. Nel suo percorso di formazione lo Yoseikan, tenendo conto delle nuove metodologie didattiche, contempla l'uso di forme miste con uso di tecniche a corpo libero associate a tecniche di arma per migliorare lo studio della distanze e dei tempi. Al fine inoltre di fornire un adeguato allenamento cardiovascolare, è stato introdotto l'uso di forme musicali per allenare la routine tecnica in maniera aerobica e ritmica. Lo scopo dello Yoseikan budo è pertanto quello di formare un “guerriero universale” capace di usare qualsiasi arma, a qualsiasi distanza, in qualsiasi situazione, e di adattarsi agli eventi senza farsi travolgere, trovando l'armonia in sé e con l'avversario e favorendone la realizzazione. Lo Yoseikan Budo vuole essere la ricerca del “ceppo comune” che attraversa tutte le arti marziali mediante la riscoperta dei movimenti chiave che gestiscono il corpo umano, come l’onda shock che ne è la caratteristica indiscussa. Arte marziale/difesa personale completa che comprende lo studio delle principali tecniche di Karate, Judo, Aikido e Kick Boxing.
MET
Il MET acronimo di Metabolic Exercise Training è un programma di condizionamento muscolare e cardiovascolare, più o meno intenso, eseguito in gruppi di lavoro e con l'accompagnamento di musiche adatte. E' un metodo di allenamento completo che suddivide il lavoro in periodi di tempo brevi ma ad alta intensità, in modo tale da permettere all'organismo di adattarsi progressivamente a prestazioni sempre più elevate per estesi lassi di tempo. Che tipo di allenamento si svolge con il Metabolic Exercise Training? Questo è un metodo di condizionamento muscolare, per classi di Fitness collettivo, da eseguire su base musicale, che tiene in considerazione sia l'aspetto prettamente funzionale a allenante che quello ludico e ricreativo. E' strutturato su più livelli, frazionati nel tempo e coordinati da un'istruttore esperto che modulerà le lezioni in base alla preparazione del gruppo, della durata di 60 minuti circa. Una lezione tipo, prevede un Allenamento a circuito a ritmo musicale costante, in cui viene alternato l'allenamento a esercizi di tonificazione degli arti inferiori e superiori, servendosi anche di piccoli attrezzi, e partendo da un'attività moderata che aumenterà gradualmente nella fase attiva del lavoro, per decrescere nuovamente. Al termine della lezione è importante eseguire esercizi di rilassamento e stretching per compensare lo sforzo fisico compiuto . Accendi il tuo metabolismo e brucia i grassi in eccesso! Un innovativo programma che alterna esercizi di muscolazione con fasi dinamiche a corpo libero.
Functional Pump
Il Functional Pump (allenamento funzionale ) è finalizzato ad uno scopo motorio utilizzato dai primi esseri umani: correre, saltare, lanciare, arrampicare, etc. movimenti funzionali Naturaliprimitivi. Le attrezzature utilizzate nell’ allenamento funzionale sono molteplici, possiamo elencarne alcune: palla medica, acquabag, Trx, corde, Kettleball, bilancieri, Gilet zavorrati, elastici, sacchi di sabbia, tavole propriocettive, clubbell etc. L’ allenamento Funzionale ha come obiettivo il miglioramento dell’efficienza fisica e del benessere di chi lo pratica.

L’ organismo viene stimolato su tutti i fronti : resistenza respiratoria e cardiovascolare, forza, potenza, flessibilità, coordinazione, equilibrio, agilità , velocità, etc.. L’ allenamento funzionale include movimenti integrati, sviluppati su molti piani sono quindi multiplanari ed asimmetrici. I movimenti coinvolgono molti muscoli in maniera dinamica, coinvolgendo spesso il sistema cardiovascolare.

Possiamo riassumere le caratteristiche :
- Azione sinergica muscolare
- Multiplanarietà in movimento
- Intensa azione cardiovascolare
- Coordinazione dei movimenti
- Riduzione dei tempi di allenamento

L’allenamento a corpo libero non ha limiti e può adattarsi a qualsiasi persona di qualunque età, ed a qualsiasi livello di condizione fisica. L’ allenamento funzionale viene considerato una vera e propria preparazione atletica avanzata, che può essere utilizzata e personalizzata a qualsiasi tipo di atleta agonista e non. Allena la resistenza muscolare con l'utilizzo di manubri e bilancieri e migliora le tue prestazioni attraverso nuovi, innovativi, stimoli motori.
Group Cycling
Il GROUP CYCLING è un sistema di allenamento indoor mirato al migliormento e al mantenimento del benessere psicofisico attraverso un piacevole e coinvolgente lavoro cardiovascolare. Viene utilizzata una bicicletta stazionaria e il facile gesto della pedalata viene accompagnato da ausilii semplici ma essenziali quali il gruppo, la musica, un giusto ambiente e soprattutto la guida attenta dell'istruttore. E' una disciplina semplice e alla portata di tutti; può essere applicato nel preatletismo per la preparazione e l'allenamento alle attività fisico sportive e motorie. Inoltre è indicato per la prevenzione e il recupero post-traumatico.

Ci permette di fare un allenamento aerobico/anaerobico, cardiovascolare e muscolare. Cosa si ottiene praticando Group Cycling: - Tonicità di tutti i muscoli del corpo, con particolare interesse per gambe e glutei. - Attenzione: i polpacci non si ingrossano ma si tonificano! - Distensione nervosa. -Ricambio idrico. - Aumento dell'attenzione e reazione alla depressione. - Lavoro di gruppo e socializzazione. - Ascolto musica e distensione. - Miglioramento della circolazione cardiovascolare.

Attraverso l'utilizzo di una bicicletta stazionaria, è un sistema di allenamento indoor mirato al miglioramento e al mantenimento del benessere psicofisico attraverso un piacevole e coinvolgente lavoro cardiovascolare.
Pugilato
Il pugilato è uno dei più antichi e noti sport da combattimento. A livello competitivo esso si svolge all'interno di uno spazio quadrato chiamato ring, tra due atleti che si affrontano colpendosi con i pugni chiusi (protetti da appositi guantoni), allo scopo di indebolire e atterrare l'avversario. Questo sport è conosciuto, a partire dall'XVIII secolo, anche come "la nobile arte", richiedendo ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, intelligenza e velocità. La parola "pugilato" deriva dal latino pugilatus, la quale deriva da pugili, che significa "atleta", a sua volta derivante da pugnus, il cui significato è "pugno".

Caratteristiche
Il pugilato nasce come sport di difesa personale, e risulta essere il mezzo di difesa personale più antico al mondo, in quanto i pugni sono il primo istinto dell'uomo nella difesa personale stessa. Era praticato già nell'Antica Grecia e nell'Antica Roma; i pugni erano fasciati con lunghe strisce di cuoio per proteggere le nocche in cui a volte venivano inserite anche placche di metallo. Nel XVIII secolo venne strutturato affinché si potesse praticare a livello agonistico. La nobile arte per eccellenza. Non solo forza, ma soprattutto tecnica e coscienza del proprio corpo. Corso adatto a tutti con tecnici ufficiali fpi.
Tonificazione
Tonificare armonicamente il corpo, bruciando calorie attraverso un allenamento aerobico a tempo di musica, sono queste le caratteristiche principali del Tone Up. È un programma di esercizi finalizzato alla tonificazione dei principali gruppi muscolari e al miglioramento di resistenza e coordinazione attraverso un intenso lavoro cardiovascolare a ritmo di musica. L’uso di strumenti, come elastici, step, palloni e di piccoli carichi, come pesetti, bilanciere e cavigliere, potenzia l’azione di condizionamento muscolare del corpo, modellandone la forma e rafforzandone struttura, elasticità e capacità motoria. Gli esercizi comprendono una serie di semplici movimenti a terra o in posizione eretta, non coreografati e a basso impatto, che colpiscono in modo efficace glutei, fianchi e addome. L’utilizzo di attrezzi con la combinazione di movimenti precisi e mirati, oltre a contribuire al miglioramento dell’aspetto estetico complessivo del corpo consentono di scaricare ansia e stress senza avvertire eccessivo sforzo, in modo rilassante ed efficace.

Una lezione di Tone Up è divisa in tre parti: la fase di riscaldamento, con esercizi di streching dinamico e preparazione motoria; la parte attiva, con esercizi a corpo libero prima e, successivamente, con l’uso di piccoli attrezzi per tonificare i vari distretti muscolari; infine, la fase di defaticamento, dedicata al rilassamento del corpo tramite esercizi di streching e specifiche tecniche di respirazione. Il Tone Up è un sistema di allenamento completo che permette di tonificare la muscolatura in modo armonico, di potenziare la circolazione, di sviluppare una maggiore coordinazione motoria e una corretta postura.

Ambiente
L’ambiente ideale è certamente la palestra. La sala deve essere ampi, tranquilla e arieggiata. La musica rappresenta un fattore fondamentale di questa ginnastica, in quanto stimola il ritmo del lavoro di gruppo e aiuta a superare il senso di fatica.

Attrezzi
Strumenti utili per poter svolgere questo tipo di allenamento sono: pesetti, bilanciere, cavigliere, step, palloni e elastici per potenziare l’azione di coordinamento muscolare del corpo. Allenamento completo, a ritmo di musica, che va a stimolare tutto il corpo con esercizi a corpo libero, pesi (manubri), step, cavigliere, fitball, elastici e altri esercizi ad alta intensità.
Raggaeton
Il reggaeton, è una forma di musica reggae nata a Porto Rico ed a Panama verso la fine degli anni ottanta e diventata popolare tra i giovani latino-americani all'inizio degli anni novanta, quindi diffusasi tra il pubblico del Nord America, dell'Europa, dell'Asia e dell'Australia durante i primi anni del XXI secolo.

Le Origini
Le origini del reggaeton rappresentano un ibrido di diversi differenti generi musicali ed influenze derivate da vari paesi caraibici, latino-americani, e dagli Stati Uniti. Il reggaeton tuttavia è fortemente associato a Porto Rico, il paese di provenienza dei maggiori esponenti del genere. Si dice che sia stato il brano dancehall "dem bow" dell'artista giamaicano Shabba Ranks, uscito nel luglio del 1991, a decretare la nascita dei primi pezzi reggaeton, una volta arrivato alle orecchie dei giovani di Porto Rico. Ballo caraibico energico, passionale e sensuale. E' un inebriante mix di musiche, reggae, dance giamaicano, hip-hop americano, salsa, merengue, bachata e samba. E' inoltre un'ottima attività per chi vuole tonificare i muscoli in modo uniforme e rendere i movimenti corporei estremamente sensuali.
Kangoo Jump
Le Kangoo Jumps (letteralmente: salti da canguro) sono degli stivaletti dotati di molle che permettono di rimbalzare durante lo svolgimento dell’attività fisica. Con esse si può correre, fare jogging, allenarsi massimizzando i profitti e riducendo nel contempo i rischi di infortunio. Esse possono essere utilizzate sia per sedute di allenamento di gruppo sia per l’home fitness: bastano pochi minuti al giorno per esercitare tutte le componenti fisiche come la resistenza cardiovascolare, la potenza aerobica, l'incremento di tono e massa muscolare. Il continuo movimento a rimbalzo che caratterizza l’allenamento rinforza in maniera continua le articolazioni, la spina dorsale e le caviglie, stimolando anche le capacità di equilibrio e propriocezione. Imparare ad adoperare le Kangoo Jumps è piuttosto semplice e il loro utilizzo non richiede particolari doti ginniche.

Quando si indossano le prime volte, è solo bene tenere a mente dei piccoli accorgimenti: partire in maniera graduale, effettuare brevi allenamenti, se possibile avere a disposizione un assistente che possa dare supporto in caso di necessità. Nel caso in cui si scelga di intraprendere un percorso di allenamento di gruppo si potrà scegliere tra vari moduli disponibili: 
- Kangoo Power
- Kangoo Kicks
- Kangoo Dance
- Kangoo TTR
- Kangoo Boot-Camp
- Kangoo Discovery 

Allenati...saltando! Divertente attività che sfrutta le molle per un intenso allenamento, completo ed efficace, capace di modellarti limitando l'impatto sulle articolazioni.
Orario Corsi & Attività
Scopri il programma completo della nostra palestra.
Ingresso gratuito
Prenota subito la tua prova gratuita
Inserisci i tuoi dati e ottieni subito il tuo primo ingresso gratuito.